Marfaus

Nel 1997 Mark Iacona (batteria, percussioni, sintetizzatori e campionatore) e Fausto Balbo (sintetizzatori, campionatore, strumenti autocostruiti e live electronics) grazie alla loro curiosità e alla voglia di sperimentare come musicisti, iniziano degli incontri di libera improvvisazione. Nasce così il progetto "MARFAUS", nome generato dalla storpiatura di Mark e Fausto che in alcuni dialetti significa "MARE-FALSO". Le performance nel corso degli anni dal solito studio o stanza si spostano in luoghi inconsueti: vecchie cascine, boschi e magazzini abbandonati, dove al posto degli strumenti tradizionali si usa tutto ciò che si trova: rami, sassi, attrezzi da lavoro, cisterne, tubi e bottiglie ecc... Unico mezzo elettronico un registratore DAT con il quale si catturano i suoni prodotti. Dopo l'ascolto del materiale accumulato i due decidono di utilizzare alcune parti per ideare un "AUDIO-FILM", storie di più persone che si intrecciano, descrivendone la vita quotidiana, i sentimenti, le perversioni dentro e fuori le mura domestiche. La trama di tutto ciò viene ricavata da qualcosa di già esistente, spulciando e trovando frasi interessanti da programmi televisivi come: IL PROCESSO AL MOSTRO DI FIRENZE, interviste a prostitute e brani tratti da films tra i quali "UCCELLI" di Hitchcock, LA GRANDE ABBUFFATA" di Ferreri sino al porno-culto "GOLA PROFONDA". Una volta aver dato un ordine e un senso alle parole non è stato fatto altro che tagliare-cucire-manipolare suoni con tutti i macchinari a loro disposizione. Il lavoro ultimato e intitolato "GENTE COMUNE", che è uscito autoprodotto nel 2005 e che vede la partecipazione di John Pearce (ex-FAMILY FODDER) al pianoforte nelle traccie 1-6, è stato confezionato artigianalmente con una moquette grigia-pelosa con la sigla "MF" stampata a fuoco.


Marfaus - "Gente Comune" - CD MF Inc. 2004 - Recensioni


1 - Gente monda

2 - Gente gioconda

3 - Gente co

4 - Gente mu

5 - Gente ne

6 - Gente elettrica



Nuovi brani: